Nuova Tucson: le mie impressioni

La Nuova Tucson è il nuovo SUV Hyundai made in Europe.
Mi è piaciuto il suo look  grintoso che oserei definire aggressivo.
Mi ha colpito la qualità dei materiali e la notevole abitabilità.
Immensa se si ribaltano i sedili.

hyundai tucson

Avendo provato la versione più potente non vorrei passare per monotono ma anche la prestazione è di primo livello così come il cambio automatico.
Insomma come si vede sono rimasto notevolmente impressionato da questa vettura.
Perchè direte voi?

Perchè Hyundai è una azienda nota e apprezzata ma non rientra nell’olimpo di quelle aziende, per lo più tedesche, dove per paradosso, dai per scontato che sia tutto issimo: elegantissimo, fighissimo, potentissimo.

E allora sali a bordo con uno stato d’animo tranquillo.
Ed è li che sei fregato.
Perchè la macchina è effettivamente molto figa.
Lo sanno bene anche in Hyundai dove infatti parlano frequentemente di superamento delle aspettative.

 

hyundaitucson2

Complice un weekend passato a Trivero con la neve e la nebbia, ho avuto modo di provare l’auto in condizioni climatiche avverse.
L’auto usata è piantata per terra, la visuale così alta aiuta e le potenti luci danno sicurezza.
I numerosi sensori e controlli ti fanno sentire in una centrale di comando che ha il suo cuore nel media centre.
La presenza del grande e soprattutto veloce navigatore e dell’ottimo sistema vivavoce estende l’esperienza multimediale.
Questo navigatore ha messo in serio dubbio la mia opinione radicata di non averne bisogno.
Nella mia prossima vettura l’avrà e sarà multimediale!

Fra i capricci, sicuramente apprezzati anche i sedili anteriori riscaldati e ventilati, apprezzati dopo la mattinata con i piedi nelle neve.
Il portellone automatico garantisce gioia e serenità se dovete caricare cose ingombranti e avete entrambi le mani impegnate.

READ  Salewa: la rivoluzione scende in città

Da puro gaudio la chiusura del portellone quando vi allontanate dalla vettura e lo Smart Parking Assist System (SPAS), ovvero il dispositivo che parcheggia automaticamente la vettura.
Qui però bisogna fare i conti con il proprio ego: parcheggio benissimo da solo!

Giudizio neutro sul Lane Keeping Assist System (LKAS) che corregge lo sterzo per evitare ogni involontario cambiamento di corsia.
Molto bello ma in Italia dove la guida è sempre molto impetuosa non è il massimo.
Prossima fermata: andate in un concessionario e chiedete di provare la vettura.