FitbitVersa: prova sul campo

Vuoi provare il FitbitVersa?

La domanda è rimasta senza risposta per pochi secondi. Per me è stato subito un si.

 

fitbitversa

E così, dopo il mio ultimo test di un paio di anni fa, si ritorna a provare un prodotto Fitbit.

L’azienda ne ha fatta di strada!

Criteri del test
ho usato il FitbitVersa in almeno 4 corse dopo averlo configurato.

Vantaggi

  • leggero
  • cinturino intercambiabile
  • display leggibile
  • ottima durata della batteria (che comunque è sempre vincolata all’uso che se ne fa)
  • ottima applicazione

 

Svantaggi

  • Il prezzo è accessibile ma cercherei di essere più aggressivo
  • Tanti cinturini ma si può fare di più

FITBITVersa strizza l’occhio ad un pubblico femminile. Oppure (o in alternativa) a chi è attratto dal mondo della Mela ma non ha deciso di votarsi al design e al minimalismo (nonché al budget) dell’Apple Watch.

E la scelta da un punto di vista del marketing non è sbagliata. Non ho con me studi sottomano degli ultimi 6 mesi ma la sensazione è che gli smartwatch appartengano ancora oggi ad un mondo prevalentemente maschile .
Fatto sta che il FITBITVersa è molto bello e non sfigura anche in occasioni più mondane.

Il FitbitVersa ha un pubblico molto esteso: dagli sportivi a coloro che, in previsione dell’estate appena arrivata, hanno deciso di cominciare a perdere peso.
Sarebbe poi sbagliato pensare di usarlo solo per questo.
Il Fitbitversa vuole essere un coach olistico (vi piace il termine?), ossia un hardware che con il supporto di software proprietario o realizzato da terzi,  aiuti a conoscersi meglio.
Avremo quindi molti dati a nostra disposizione: quanto dormiamo, quante calorie ingurgitiamo e ovviamente quanto ci muoviamo. Non manca, sul fronte femminile, il monitoraggio del ciclo.

READ  Allenarsi e diversificare il tipo di calzatura

E se dopo l’attività fisica vogliamo premiarci con un bel panino, possiamo usare FITBIT Pay, il sistema di pagamento contactless creato da Fitbit.

In conclusione possiamo dire che lo smartwatch FITBITVersa è un ottimo prodotto, votato secondo me ad un pubblico femminile e maggiormente orientato ad atleti casuali. Il prodotto non è costoso ma cercherei di essere più aggressivo per conquistare una fetta di mercato importante come ad esempio gli adulti over 60.

Non mi dispiacerebbe in futuro una variante più “cattiva” pensata per chi fa sport più assiduamente e magari in condizioni più estreme.

 

disclaimer: Fitbit mi ha fatto avere il suo modello Versa