Etichettato: sony

Walkman Sony NW-WS623: prova sul campo

Disclaimer: Sony mi ha fatto avere in comodato uso il nuovo Walkman NW-WS623

Dopo 30 giorni di prova sono pronto a parlare del Walkman NW-WS623C prodotto dalla Sony.

Avevo già acquistato il modello precedente su Amazon e quindi ero già al corrente delle caratteristiche principali di questo prodotto.

Comincio con il dire che se amate correre e nuotare, questa serie è ok.
Lo è ancora di più con questa evoluzione essenzialmente per due ragioni:
a) la cuffia può funzionare stand alone oppure può diventare una cuffia se collegata via bluetooth al proprio smartphone, non importa se con iOS o Android.

b) il suono è decisamente migliorato, è un piacere ascoltare la musica in acqua, mentre corro o mentre sono in palestra a fare potenziamento. Ma anche mentre sono in città per raggiungere un cliente.

Si conferma poi la comodità dei comandi immediatamente disponibili.

Ho avuto modo di leggere delle critiche legate alla qualità di emissione del suono. Altri lo hanno fatto prima di me ma è bene ricordare che è importante inserire i giusti copriauricolari. 
Infatti con la confezione troverete due diverse tipologie di copri auricolari: una pensata per le attività outdoor e l’altra invece pensata per l’acqua. Queste ultime sono molto spesse e hanno una membrana che serve a riparare il walkman dall’acqua.
Il rovescio della medaglia è che l’isolamento funziona da ambo le parti, dall’esterno per riparare dall’acqua ma anche dall’interno limitando la potenza di uscita del suono.
Ma è anche vero che in acqua il suono viene amplificato e dunque il bilancio dell’esperienza di ascolto è positivo.
Sott’acqua riesco a percepire altri suoni e ho trovato questo “limite” un grande vantaggio. in acqua, sia in piscina che in mare, è fondamentale non estraniarsi troppo.
Questo effetto è voluto dalla Sony, si chiama ambient sound.

In breve tempo il walkman (ah quanti ricordi evoca questa parola!) è diventato una valida alternativa anche alle cuffie del mio smartphone . Il suo design non mi dispiace. Il fatto di averlo ricevuto di colore grigio lo rende un valido compagno di uscite in modalità businessman.
Esistono comunque delle varianti di colore ben più sgargianti.

Alcune caratteristiche tecniche in breve:

  • resiste dai -5 ai 45 gradi
  • connessione bluetooth o nfc
  • resiste all’acqua dolce e salata
  • resiste alla polvere
  • resiste ad una profondità massima di due metri per massimo 30 minuti

Ed eccovi una infografica ad hoc del prodotto.

https://spark.adobe.com/page/y6TS530jIaMW2/

Per avere info più specifiche vi rimando alla pagina prodotto: https://www.sony.it/electronics/walkman/nw-ws620-series

 

Lowepro StreetLine

Una azienda che produce (ottimi) zaini fotografici mi ispira un sacco di fiducia.
Ecco perché sono felice che Lowepro abbia deciso di affrontare in maniera più convincente il mercato degli zaini per commuter.
Di commuter ne parlo spesso su questo sito.
Talvolta sono noti come nomadi digitali, sono (siamo) lavoratori e studenti che portano con se computer, tablet, cuffie e altri accessori che gli permettono di lavorare agevolmente a casa, in ufficio o in un bar.
Io appunto li chiamo smarttraveller.

La mia attenzione è sulla serie Streetline che può essere:
uno zaino

 

StreetLine BP 250 - Business Backpack For The Everyday Commute

una messenger bag

StreetLine SH 180 - laptop messenger bag

uno zaino monospalla

StreetLine SL 140 - tablet sling backpack

una shoulder bag

StreetLine SH 120 - tablet messenger bag

Come si vede chiaramente nelle immagini insieme al Mac e al tablet onnipresenti nelle immagini degli zaini (non solo lowepro) campeggia una Sony (credo sia la alfa6000) e non una reflex tradizionale.
Prima o dopo farò un post sulle diverse caratteristiche delle “nuove” macchine fotografiche.

Vediamo velocemente i contenuti di questo prodotto per commuter.
– una tasca estraibile per conservare portafoglio, passaporto, smartphone. Bah
– un tessuto idrorepellente. Bravi
– multitasche. Bah
– pannello posteriore. Fantastico, se non volete avere la schiena a pezzi a fine giornata
– un manico superiore e laterale per adattarlo alle vostre esigenze (commuter: zaino, briefcase – più professionale)

Vi ha convinto?
A me non tanto.
Troppi elementi rimovibili e una struttura apparentemente troppo morbida che con il tempo potrebbe rovinarsi.
Fino a prova contraria comunque si tratta di un prodotto che certamente non farà sentire il suo peso dopo che avrà trasportato i vostri beni digitali per tutta la giornata.
Solo il fatto di avere il doppio manico, essere idrorepellente e avere lo schienale rinforzato vale la spesa (massimo 200 dollari).

lowepro ecco dove ne avevo già parlato 8 anni fa.

XperiaZ lo smartphone a prova d’acqua

sonyexperia

Ho avuto modo di provare l’XperiaZ. L’obiettivo era testare sul campo uno smartphone con sistema operativo Android usandolo come primo telefono al posto dell’iPhone. Ma andiamo per ordine.

Box e unboxing
La scatola è grande, grandissima. Se siete abituati ad altri prodotti (Apple o Samsung in primis) non potrete non notarlo. Ma c’è una ragione: l’XperiaZ viene fornito con un caricabatteria da tavolo che funge da base. La dotazione dunque prevede: telefono, caribatterie portatile, caribatteria da tavolo e cuffie.

Overview

l’XperiaZ è un telefono di fascia alta: i suoi concorrenti diretti sono il Samsung S4 e S5, l’HTC One e l’iPhone 5s. Il telefono è realizzato con plastiche di qualità. La sua forma, con angoli ben definiti, lo rende sicuramente un bell’oggetto anche se un po’ scomodo da portare in tasca per noi maschietti.
Uno dei plus di questo telefono è il fatto di essere resistente ad acqua e polvere. Infatti ogni porta (cuffie, sim, microSD e alimentazione) è coperta con un tappo a tenuta che impedisce all’acqua e alla polvere di danneggiare il  dispositivo. Fantastico per i forzati del telefono e della fotografia: possiamo usarlo al mare o in piscina senza ansia.

Schermo e Fotocamera
Lo schermo da 5 pollici si vede, eccome, che è targato Sony. Il display è un Bravia Engine e la resa è molto simile a quella di un minitelevisore. La fotocamera da 13,1 anch’essa derivata dall’esperienza Sony in campo fotografico e arricchita dalla lente Zeiss è una garanzia di qualità.

Interfaccia
Il sistema operativo è Android, recentemente aggiornato alla versione 4.2..2 Jelly Bean.

Considerazioni da mobile photographer
Il Bravia Engine dona fluidità al passaggio delle schermate. La fotocamera è senza dubbio di grande qualità. La resistenza all’acqua e alla polvere ne moltiplica il nostro potenziale di fotografi ed è direttamente proporzionale alla nostra serenità.

Ci sono alcuni ma. 

Il primo è il pulsante di accensione, più grande e in posizione centrale porta fuoristrada. Sembra un pulsante per scattare le foto ma non lo è. Addio attimo.

Altra nota dolente è la batteria: dura un po’ poco. Tutto sommato è comprensibile visto lo schermo. Ci sono comunque alcune funzioni (spegnimento automatico, whitelist di apps) che permettono di prolungare la vita della batteria. Non di molto purtroppo.